Bacheca


WORLD YOUTH DAY 2013
UNA FESTA OBBROBRIOSA = MIX PERFETTO DI VOLGARITA', IGNORANZA E BLASFEMIA



In questo video su youtube si può assistere ad un interessantissimo ed intenso riassunto della "messa papale" della domenica "celebrata" a Rio il 28 Luglio 2013. Chiunque venendo da un altro pianeta, non preparato, non abituato alle "celebrazioni" da vomito della "nuova chiesa cattolica", potrebbe chiedersi MA CHE E' 'STA ROBA??....la serata finale del Festival di S Remo? la finale di VELINE? il saggio di una scuola per cheerleader? l'inaugurazione di una mega-discoteca all'aperto.. o la serata di gala dei "dilettanti allo sbaraglio"?
Questo spettacolo papale (Bergoglio è a dire il vero un veterano di queste feste disgustose con pupazzi e cheerleader) rappresenta però qualcosa di molto importante: esso è in effetti il punto di massima realizzazione del progetto di cambiamento ed innovazione che dovrebbe avere avuto la sua scintilla d'inizio nella Costituzione Conciliare Sulla Sacra Liturgia "Sacrosanctum Concilium" del 4 Dicembre 1963.
Insomma se qualcuno avesse interesse a vedere i risultati realizzati di quel progetto, ecco che questa "celebrazione" è perfetta, sebbene a rileggere oggi quel documento ci si rende conto di quali spaventose forzature siano state introdotte persino alle sue già devianti linee guida. Intanto è fantastico e terrorizzante (visti i risultati) il principio che vi viene espresso, e cioè che: "La liturgia non esaurisce l'azione della Chiesa....ma ne è il culmine e la fonte." Ma sulla necessaria "dignità" dei riti, si legga ad esempio questo passaggio che ha il titolo: "Educazione allo spirito liturgico":

-- 29. Anche i ministranti, i lettori, i commentatori e i membri della «schola cantorum » svolgono un vero ministero liturgico. Essi perciò esercitino il proprio ufficio con quella sincera pietà e con quel buon ordine che conviene a un così grande ministero e che il popolo di Dio esige giustamente da essi. Bisogna dunque che tali persone siano educate con cura, ognuna secondo la propria condizione, allo spirito liturgico, e siano formate a svolgere la propria parte secondo le norme stabilite e con ordine. --

Per allestire show del genere la chiesa ha copiato i peggiori spettacoli in TV, la pubblicità, i concerti rock, le feste di massa all'aperto con cantanti, comici ecc, il circo. Questo è il vero miracolo della nuova chiesa !
A guardare la frenesia di quei prelati che ondeggiano ballando e i giovani presbiteri canterini flessuosi oltre il decoro, viene letteralmente da vomitare... e, non scherzo: questa roba indecente fa rimpiangere (per dignità) i riti del VOODOO!

http://www.youtube.com/watch?v=f-1LLFbZJCA




NOZZE GAY? SI, SE LE CELEBRA IL PINGUINO!!!
incredibile apertura della nuova chiesa




Lo so, mi sono già occupato del PINGUINO di Vodafone, ma la sua presenza che non sembra estinguersi, mi fa dire ancora qualcosa.
Esiste un essere più repellente e disgustoso del "Pinguino" di Vodafone? Perché lo hanno voluto proprio così osceno, così orribile, così untuoso, pronto per un film horror? Perché occorreva dare un ennesimo colpo alla dignità, alla civiltà dell'uomo? Era proprio necessario sacrificare a Vodafone un po' della nostra fede, della nostra dignità, della nostra verità, di ciò che conquistiamo dolorosamente giorno per giorno strappandolo dalle grinfie del male?
Questo schifoso pupazzo ideato su commissione da chi guida la nostra discesa agli inferi (sicuramente fu decisa una conditione essenziale: doveva far vomitare) è il simbolo di una civiltà che scorre nei canali di scarico, che pensa ad inventare la balla del  «femminicidio»  e delle  «nozze»  tra omosessuali, a cui potrei anche adedire, si facciano, ma allora in «chiesa», alla presenza di Boldrini, Kyenge, re giorgio e il Sig Bergoglio, a patto che sia quel PINGUINO a «celebrarle», so per certo infatti che per la nuova chiesa cattolica (vatican second sect) la conversione finalmente non è più fattore essenziale per la salvezza

In questo stadio della civiltà, quando quello che resta scorre nei canali di scarico, anche le virtù hanno subito un incessante declino. Al loro posto, con un movimento simile allo strisciare dei serpenti, i vizi hanno conquistato l'ammirazione del mondo (è inaudito! la sceneggiatura di questo film è alla lettera il Libro dell'Apocalisse). Al tramonto della civiltà (alla sua putrefazione) corrisponde la putrefazione delle virtù. Ciò che è nobile viene scartato, impedito, ucciso.... Barabba è salvato e Gesù ucciso: questa è la storia dei Millenni...

Tutto questo è poi riassunto nel  motto senza speranza di de Sade applicato in tutti i distretti del mondo: le vice est toujours récompensé, la vertu toujours punie. Nelle "Disavventure della virtù", delle due sorelle protagoniste, Juliette sceglie subito la "meravigliosa strada del vizio" guadagnando ricchezze e potere, mentre la povera Justine, che rimane fedele agli insegnamenti della pia educazione ricevuta, incorre in disgrazie inenarrabili.....





IL GRANDE RITO DEL NUOVO ORDINE MONDIALE
"Sursum Corda - Habemus ad Dominum"
della messa satanica del Nuovo Ordine Mondiale



Questo non assomiglia all'inferno. Questo è l'inferno. Eventi come questo creano un distaccamento della potenza infernale sulla terra destinato a rimanere per sempre un passaggio dimensionale attraverso il quale transitano incessantemente i demoni su e giù per affliggere l'umanità. Una moltitudine ondeggiante disperata acclama il demone come un dio e celebra questa liturgia del caos, inconsapevole, magnetizzata, come sotto torazina fluttua nel buio nei gironi tra grida inumane, sirene e lancinanti raggi d'abisso, su cui svettano incomprensibili luci accecanti e brandelli di bandiere. I demoni spargono su tutti un'agitazione indicibile e le migliaia di zombie danzano a scatti, come carcasse destinate a spezzarsi e sbriciolarsi per far cessare il mondo. Gli uomini hanno finalmente capito a cosa debba assomigliare la terra!
Il demone che appare nel primo brano di questo "concerto" di Chemical Brothers a Glastonbury (2007) guarda con odio, incanta e mostra i denti da morto-vivente, ordina alla moltitudine "Just get yourself high...", "pensa solo allo sballo" con droghe, sesso, alcol. Questo è l'ordine e questo viene eseguito, questo è il "Sursum Corda - Habemus ad Dominum" nella messa satanica del Nuovo Ordine Mondiale, e la firma di tutto, il marchio di fabbrica  è nel triangolino = piramide massonica, che appare vicino al titolo dei brani.

http://www.youtube.com/watch?v=CBeBH2G26Ck





LA CATECHESI DI BERGOGLIO



Ho perfettamente capito la catechesi di Bergoglio: ebbene costui fa dire o fare a Dio (nella sua narrazione volgare) qualunque cosa gli faccia comodo per portare avanti la sua propaganda. Si tratta di un espediente da parroco di paese, che per istruire e ammonire i bambini di 7 anni, arrischia esempi, paradossi, battute per facilitare la comprensione alle giovani menti sulle quali deve rimanere il solco tumefatto di un'idea errata di Dio.
Ma Bergoglio è "Papa" e parla agli adulti del mondo, ed allora -- nella sua volgare semplificazione alienante -- parlando di Gesù, di chi parla davvero? Che intende dire quando dice che "Gesù è più importante della Coppa del Mondo"? o quando dice che "non bisogna essere cristiani part time"?
Cosa significa tutto questo? Cosa significa apprestare la propria ignoranza come un'arma per trattare gli adulti, tutti, come se fossero dei deficienti?
Come quando nell'omelia della MISA DE NIÑOS dialoga con il pupazzo di Pinocchio per "spiegare" il Vangelo?



RITUALE D'AMORE
(OSSERVATORIO ECUMENICO DEL TERZO MILLENNIO)



(un video su youtube http://www.youtube.com/watch?v=RaMlSRs4XSo

documenta un rito voodoo per una propiziazione dell'amore)


Il Doctor Glover, un vero stregone Voodoo, mi pare che abbia più palle di tanti preti nostrani, sfigati e fifoni (solo l'art 609 ter del codice penale non da loro alcun pensiero). In più poi la sua "liturgia" sembra piuttosto arcana e bizzarra, e dunque potremmo dire "tradizionale" e poco rispettosa (come lo è invece la nostra messa oggi), dei gusti variopinti della modernità.
Ma non siamo forse ecumenici? allora anche il Voodoo è una via di salvezza.. o ho capito male?... E' vero che il posto in cui si svolge il rito non è tra i più luminosi (un cimitero), che gli strumenti del Dottore (ossa, fumo, sputi, alcool, sangue ecc) fanno sorgere più di una perplessità, e che con quelle formule invoca chissà chi... ma noi dobbiamo sempre accettare la diversità come una ricchezza, un patrimonio da difendere! (ho imparato bene?)
Comunque, lo vogliamo dire? questa donna è proprio carina, piena di fresco entusiasmo e desiderio di legare il suo amore per sempre con la magia: peccato che non sappia o non abbia ben capito (qualcuno glielo spiega?) a chi stia chiedendo la grazia!... Ma lei aveva bisogno di un incantesimo, e non di assistenza psicologica fatta di chiacchiere, merce a buon mercato che trovi dovunque

(13/4/2013)





LINEAMENTI DI UNA A-TEOLOGIA MODERNA



Non è da ridere? La tentazione di incamminarsi sul sentiero dell'idiozia di moda è irresistibile e colpisce anche i ranghi più elevati, fino alle sacre stanze dove i più buoni abitano.... nessuno riesce a rimanere indenne dal contagio. Ma quale anticorpo rende immuni dall'unirsi al coro dello scemenzaio contemporaneo? Eppure contate, contate quanti sono quelli che rinunciano a dire che le donne sono importanti, che il loro ruolo è fondamentale nella creazione/gestione delle società, che nel tempo la loro funzione è sempre più significativa e che senza di loro non si potrebbe vivere. Effettivamente.... non è ovvio?
E poi c'è anche una poesia al femminile, un cinema al femminile, magari anche un Dio al femminile per certi a-teologi modernisti... è questo il prezzo che si deve pagare per essere adatti al nostro tempo? Per essere apprezzati? Accettare il principio divisivo sul quale poter instaurare un cammino in più dentro la degenerazione. Eppure in tanti cantano in coro la canzone facile facile dell'olismo, dell'unità, del superamento dei contrasti: rilassati...inspira...espira...butta fuori.. butta fuori tutto.. chiudi la narice destra.. la sinistra...(tanto non succede niente, salvo che aprire le porte ai demoni!)
Poi questi stessi (è pazzesco) li ritrovi a marcare i contrasti, ad accettare il sistema dialettico marxista che divide in classi, in sessi... e dunque sono arruolati nella truppa dei distruttori, dei sollecitatori di rancore, di odio, o della superbia con l'ammirazione del così detto "femminile", o di qualche altra cosa che non esiste.
Ma chi c'è dietro le quinte di questo gioco al massacro? Chi ci guadagna? Questi cretinetti, questi pupazzetti parlanti, la manodopera a basso costo della distruzione di tutto non lo capiscono? Non riescono ancora a sentire in un baleno la solita puzza di zolfo?

(7 Aprile 2013)

 


 


L'OCCHIO DI SATANA
“Chi non prega il Signore, prega il diavolo”





Noi sappiamo che gli Illuminati (i massoni satanisti che detengono attraverso la finanza il potere del mondo) "firmano" le agenzie di potere che appartengono a loro, che sono ispirate da loro, e sappiamo che spesso la loro firma infame consiste esattamente nell'occhio, "l'occhio che tutto vede", l'occhio di Horus che è l'occhio di Satana.
Sappiamo anche che spudoratamente l'EU è totalmente asservita alla costruzione del Nuovo Ordine Mondiale, e che, con la menzogna del bene comune e del benessere, attraverso la crisi del debito contagia le condizioni psico-spirituali e finanziarie dei popoli per ottenere miseria, crisi, disorientamento per portare più avanti l'influsso satanico della disperazione, della confusione e della deviazione.
Se leggiamo le cose attraverso questa lente interpretativa, possiamo dare un significato ancora più potente e preciso alle parole di Papa Francesco, pronunciate ieri 14 Marzo nell'omelia durante la Messa 'pro Ecclesia' con i Cardinali elettori che avevano partecipato al Conclave. Così ha parlato il Nuovo Papa:

<<Terzo, confessare. Noi possiamo camminare quanto vogliamo, noi possiamo edificare tante cose, ma se non confessiamo Gesù Cristo, la cosa non va. Diventeremo una ONG assistenziale, ma non la Chiesa, Sposa del Signore. Quando non si cammina, ci si ferma. Quando non si edifica sulle pietre cosa succede? Succede quello che succede ai bambini sulla spiaggia quando fanno dei palazzi di sabbia, tutto viene giù, è senza consistenza. Quando non si confessa Gesù Cristo, mi sovviene la frase di Le'on Bloy: “Chi non prega il Signore, prega il diavolo”. Quando non si confessa Gesù Cristo, si confessa la mondanità del diavolo, la mondanità del demonio. Camminare, edificare-costruire, confessare. Ma la cosa non è così facile, perché nel camminare, nel costruire, nel confessare, a volte ci sono scosse, ci sono movimenti che non sono proprio movimenti del cammino: sono movimenti che ci tirano indietro.>>

Sembrerebbe quello di Francesco (se ho capito qualcosa da questo breve passaggio, salvo approfondamenti successivi, non so infatti nulla ancora di questo prelato)  un nuovo modo per interpretare-delimitare l'ecumenismo, una nuova indicazione del percorso obbligato CONVERSIONE-SALVEZZA, nel senso che la fede in Cristo non è sostituibile da altro che poi infine non sia puro satanismo. Ma è tutto da verificare.

(15 Marzo 2013)


 




DAL CONCILIO VATICANO II ALLE DIMISSIONI DI UN PAPA
LA FINE DI UNA STORIA E (FORSE) UN NUOVO INIZIO




Per la mia sensibilità, le "dimissioni" del Prof. Ratzinger da Papa rappresentano un colpo tragico alla già gravissima condizione della Chiesa. Il percorso che attraverso il concilio vaticano II e la riforma liturgica del 1969 arriva fino a queste dimissioni, sembra inesorabilmente concatenato: la trasformazione modernista sul modello luterano, della solenne impareggiabile profondità della Chiesa Cattolica, in un qualcosa di più godibile, di più coniugabile con i capricci della contemporaneità, con le abitudini del mondo, ha sfiancato la Chiesa, l'ha defraudata: dal varco sono passati i demoni, ma qualcuno, più d'uno aveva aperto quel varco, qualcuno ha voluto che il nemico penetrasse entro le sacre mura.
Queste dimissioni annullano l'uomo ed il suo magistero: costui ha cancellato tutta la sua vita nella Chiesa, sin dalla sua lontana ordinazione sacerdotale: dovrà tacere, non potrà pubblicare (vedasi la nuova enciclica bloccata per sempre). Questo gesto getta un'ombra buia anche sulla figura del Papa nella dottrina cattolica, esso è una terribile ferita, ancora una in più nel corpo martirizzato della Chiesa, dilaniato da più di 40 anni di abusi, di tradimenti, di affannati inseguimenti della modernità.
Le vere ragioni di queste dimissioni rimangono un mistero, anche se io credo che debbano essere ricercate nell'inferno di lotte e rivalità che si sta realizzando da tempo all'interno della Chiesa, riguardo alla direzione ulteriore che essa dovrà prendere. Esistono infatti tendenze molto forti che spingerebbero la Chiesa verso cambiamenti ancor più drastici sulla via di una sua totale trasformazione in direzione della sua fine.
Non è escluso che quando era Papa quest'uomo abbia subito minacce ed intimidazioni, ma è del tutto fuori luogo la sua fama di tradizionalista. Egli si è mosso piuttosto su un doppio binario, da un lato, e fu quello preminente, soprattutto nei suoi scritti ma non solo, proseguì e accentuò la linea ecumenico-progressista dei suoi predecessori fino ad asserzioni pericolosissime ed inquietanti, come quella ad esempio che riconosceva agli Ebrei la legittimità di una lettura della Bibbia non in funzione della previsione della venuta di Cristo, avallando in tal modo la loro attesa di un Messia (trattenendoli cioè nell'errore)!
Dall'altro restituì uno spazio, a dire il vero microscopico, a quella che si può chiamare la Tradizione, soprattutto con il Motu Proprio Summorum Pontificum del 2007 che restituiva al mondo la Santa Messa Cattolica, e che gli provocò il risentimento velenoso di tutto il clero post-conciliare che si sentì tradito.
Di fatto questo Motu Proprio non ottenne risultati eclatanti: ricordo l'istituzione della Parrocchia Personale della SS Trinità dei Pellegrini a Roma, una cosa triste e modesta che non ha mai davvero decollato, ma bisogna dire che grazie ad esso nacque un movimento mondiale fondato sulla Vera Messa Cattolica, che, sebbene ancora di dimensioni molto contenute, sarà difficile arrestare, neutralizzare.
Queste dimissioni sono in realtà il gesto più "modernista" e "relativista" (agito proprio dal sedicente gran nemico del relativismo!) si possa immaginare, dal momento che parifica la "carica" di "Papa" ad un qualunque altro incarico laico come la presidenza di un ministero o la carica di Sindaco. Paradossale, tragico il fatto che Ratzinger abbia annunciato codesta tremenda decisione in latino, la lingua dell'antichità e della Tradizione, e salta all'occhio la somiglianza della sua dichiarazione con quella di Celestino V che con la bolla del 13 Dicembre 1294 aveva espresso "il gran rifiuto":
« Io Papa Celestino V, spinto da legittime ragioni, per umiltà e debolezza del mio corpo e la malignità della plebe, al fine di recuperare con la consolazione della vita di prima, la tranquillità perduta, abbandono liberamente e spontaneamente il Pontificato e rinuncio espressamente al trono, alla dignità, all'onere e all'onore che esso comporta, dando sin da questo momento al sacro Collegio dei Cardinali la facoltà di scegliere e provvedere, secondo le leggi canoniche, di un pastore la Chiesa Universale. »
Oggi assistiamo ancora una volta ad un coro di falsità. Si tenta di far passare queste "dimissioni" come un gesto di coraggio: si tenta di nobilitare, solo per demagogia, questa specie di eutanasia del pastore che dice di essere stanco e vecchio e lascia le sue pecore in balia dei lupi....
La verità è che quest'uomo che ha forse perso la fede, ha dovuto affrontare uno tsunami veramente terrificante: la storiaccia degli abusi sessuali ecclesiastici che è arrivata a lambire anche il fratello Georg e che ha scandalizzato il mondo, le reazioni scomposte dei modernisti contro di lui, il trafugamento di documenti privati da parte del "corvo", l'aiutante di camera Paolo Gabriele, senza dimenticare la lunga scia di scandali finanziari legati allo Ior e tutto questo sullo sfondo viscido di una chiesa snaturata da 40 anni di eversione e tradimenti. Troppo davvero per un uomo solo: al punto che possiamo pensare che questo ex-papa abbia in qualche modo pagato per tutti: le sue dimissioni segnano il seppellimento della chiesa uscita dal concilio, e contengono forse la speranza di un nuovo inizio.
Se dobbiamo vedere la Provvidenza sempre all'opera, forse tutto è avvenuto al fine della costituzione di una Chiesa Futura meno accentrata, meno verticistica, meno piramidale, nella quale possano convivere ispirazioni e mistiche anche non identiche, non schiacciate da una Congregazione per la Dottrina della Fede troppo simile ancora al Sant'Uffizio, sebbene oggi gestita dai fanatici del degrado.... una Chiesa che possa accogliere senza paura un arco di direzioni diverse: insomma se il Cammino Neocatecumenale è accolto con entusiasmo, perché la FSSPX (i Lefebvriani) è ancora fuori, perché solo in molto meno dell'1% delle chiese cattoliche si celebra la Messa Tridentina??


Alcuni pensieri di Ratzinger riguardo al rapporto tra Fede Cristiana e Giudaismo, rappresentano zone pericolose di incertezza e dubbio. Ad esempio possiamo prendere questo passo da "Dio e il mondo" (2000, pag 209 ediz inglese):
“E' naturalmente poss
ibile leggere l'Antico Testamento in modo che non sia diretto verso Cristo, che non punti cioè senza alcun dubbio verso Cristo. E se gli Ebrei non riescono a vedere in lui la realizzazione delle promesse , ciò non è una colpa ascrivibile alla loro cattiva volontà, ma sinceramente all'oscurità dei testi.. Ci sono giustissime ragioni dunque per negare che l'Antico Testamento si riferisca a Cristo e per dire, No, non è questo ciò che dice. Come ci sono ottime ragioni per riferirlo totalmente a lui - sta tutta qui la disputa tra Ebrei e Cristiani."
Sembra incredibile in che modo complicato venga spiegata da Ratzinger la differenza tra fede e non fede, tra conversione e non conversione, e sembra in verità il ragionamento di un arbitro neutrale, che si ponga al di fuori della questione, per vedere le cose in modo equidistante! Non è incredibile? Tanto più perché nel Vangelo è spiegata cento volte la differenza tra conversione e non conversione, e le conseguenze della mancata conversione. Qui è Gesù che spiega "molto, molto chiaramente " (con buona pace di Ratzinger) il rapporto tra Lui e le Scritture:
-- Voi investigate le Scritture, perché pensate d’aver per mezzo di esse vita eterna, ed esse son quelle che rendono testimonianza di me; eppure non volete venire a me per aver la vita! Io non prendo gloria dagli uomini; ma so che non avete l’amore di Dio in voi. Io sono venuto nel nome del Padre mio, e voi non mi ricevete; se un altro verrà nel suo proprio nome, quello lo riceverete. Come potete credere, voi che prendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che viene da Dio solo? Non crediate che io sia colui che vi accuserà davanti al Padre; c’è chi vi accusa, ed è Mosè, nel quale avete riposto la vostra speranza. Infatti, se credeste a Mosè, credereste anche a me; poiché egli ha scritto di me. Ma se non credete ai suoi scritti, come crederete alle mie parole?» (Giovanni 5:39-47)
In effetti nel passo riportato troviamo in Ratzinger il pensiero di un uomo prigioniero di un dubbio atroce, di un nodo che non si scioglie, e che non gli consente di fare la scelta, di considerare giusto uno dei due sentieri percorribili, e non entrambi. Per Ratzinger le Scritture aprono la strada a due interpretazioni possibili, egualmente valide: Cristo è Dio - Cristo è un impostore. E' accettabile un bilico del genere, un simile difetto spirituale in un Papa della Chiesa Universale?

(14-15 Febbraio 2013)



IL PARADISO OLTRE I CONFINI PATRI? POVERI ILLUSI: SEMBRATE TANTI PINOCCHI NELLE MANI DEL GATTO E DELLA VOLPE!




E' ormai un luogo comune, un bla bla , irrilevante, da stupidi, come un rumore di fondo. Ma alcuni, i cattivi maestri, ci hanno costruito una carriera politica (molti esponenti, purtroppo, della sinistra), hanno dato il cattivo esempio, e sono stati poi seguiti da milioni di pecore, di pappagalli, da milioni di bocche scollegate dal cervello che ripetono: l'Italia fa schifo, questo paese è una merda, tutti gli altri sono meglio di noi, andiamo via di qua (come Leporello a Don Giovanni nella scena del cimitero...) trasferiamoci in quei nobili altri paesi in cui la giustizia e l'onestà sono di casa, e poi "il mondo ci guarda", "l'europa ci guarda", ci guarda da edifici grigi e bianchi di vetro e cemento da far paura anche ai cimiteri...
Nessuno di questi megafoni di falsità o di imbecillità ti dice che tutto il male che arriva qui, fino al lugubre "premier Monti" (la cosa più deleteria e nauseante che si sia mai vista in questo Paese) è derivato dalla grande fabbrica della devastazione che si chiama USA, e che il mega-progetto di distruzione che si innesta e plasma il declino di questa Civiltà è dettato nel fondamento dalla guerra contro il Cristianesimo perpetrata da secoli dai nemici dell'uomo che mascherati da innovatori stanno portando tutto alla rovina.
La massoneria in cui si realizza l'alleanza tra capitale bancario e satanismo esprime la sua linea in questa regola d'oro, la "Golden Rule": "He who has the Gold makes the Rules", (chi possiede l'oro fa le regole), ma è noto anche che è Satana a sapere dove tutto l'oro è nascosto.
Sappiamo come l'elite satanico-bancaria utilizzi il "mondo dello spettacolo" per veicolare messaggi, ordini, emozioni destinate al popolo da inebetire e preparare al Nuovo Ordine Mondiale e all'Anticristo. Sappiamo come il mondo della "musica" sia la via maestra dell'invasione satanica: nomi come "Madonna", Lady Gaga, Rihanna, Beyonce, Britney Spears, Jay-Z ecc sono arcinoti a chi nel mondo si occupa di smascherare i satanisti all'opera, le marionette incaricate di propagare pulsioni, desideri e incantesimi satanici su milioni di ammiratori, milioni di sudditi. Ma uno dei più famosi ed incontrastati idoli di questo sistema produttivo satanico è proprio Beyonce, una cantante talmente famosa ed acclamata da essere stata invitata dal Presidente Obama alla grande festa per il giuramento del 21 Gennaio scorso. La coppia presidenziale ha accolto con affetto Beyonce e suo marito Jay-Z, un cantante che come sua moglie non ha fatto mai mistero della sua fervente fede satanica.. e d'altronde anche gli Obama sembra appartengano alla stessa parrocchia....

(2 Febbraio 2013)




Strano modo di firmare, vero? io ci leggo 666.

  Foto: strano modo di firmare, vero? io ci leggo 666.

 


 

LA FINE DEL MONDO E' RINVIATA. CONTENTI?

 


Le più insidiose, in quanto apparentemente più circostanziate, previsioni di una fine del mondo che dovrebbe iniziare nei prossimi giorni (21 Dicembre 2012), protraendosi per tutto il 2013, si basano sull'esistenza e sull'avvicinamento del pianeta NIBIRU, il quale, provenendo da un altro sistema nella sua orbita estremamente allungata, sarebbe ormai entrato nel nostro, influenzando catastroficamente con la sua massa enorme (sarebbe questo un pianeta più grande di Giove) i campi gravitazionali del nostro sistema, fino all'effetto della terrificante modificazione dell'inclinazione dell'asse terrestre.
Don Yeomans, un ricercatore della NASA del JPL (Jet Propulsion Laboratory), è a capo di un gruppo che ha il compito di osservare e monitorare oggetti la cui orbita tendesse ad avvicinarsi alla terra. Lui ed il suo gruppo vigilano sugli oggetti vicini, quali asteroidi, comete ed altre rocce spaziali. In altre parole, quest'uomo sa quel che dice sull'argomento ed è il più qualificato per parlare dei presunti impatti celesti che dovrebbero avvenire nel 2012.
Sostanzialmente possiamo tirare un sospiro di sollievo: Don Yeomans ci dice che NIBIRU non esiste e che la fine del mondo per ora non ci sarà.
Divertente poi quando non si può trattenere dal ridere quando dice: «potete immaginare migliaia di astronomi che osservano il cielo ogni notte, e che mantengono lo stesso segreto (sull'avvicinamento di NIBIRU) per molti anni?»

http://youtu.be/fYnSRkVcDlk



LE LACRIME DI MARX



E' particolare lo spirito di questo tempo: apparentemente votato all'innovazione, al progresso, è invece legato alle tradizioni per quel che riguarda il prosciutto, o il tortellino, o ancora "il natale in famiglia" con panettoni e regali: IL NATALE E' IL PANETTONE.
Siamo davvero stralunati poi quando vediamo vecchi capisaldi della storia repubblicana come il presidente napolitano passare DURANTE LA STESSA VITA, da comunista a mercatista: non è inaudito? Un ...tempo quelli come lui ritenevano che il corso del mondo lo tenesse in mano la classe operaia: oggi questi stessi ritengono che esso sia determinato dal mercato: il mondo è plasmato dagli umori del mercato, e beninteso questa non è economia politica che si occupa di beni da produrre e vendere e della domanda che sta loro di fronte: questo è mettere nell'alto dei cieli la speculazione finanziaria che usa come terreno di caccia l'economia reale di un paese, depredandola..: "vediamo come reagiscono i mercati.."... dicono questi vecchi rivoluzionari che erano diventati comunisti a suo tempo solo per far dannare le loro famiglie, e che non hanno ancora capito in quelle teste di vecchie zucche comuniste, che in verità "i mercati" sono determinati dalle manovre occulte della elite più o meno occulta e satanica che governa il mondo.
Forse dovrebbe dirglielo la littizzetto, il loro nume tutelare, la Papessa dei Tarocchi, la Minerva dei massoni, quella che fu Beatrice per Dante o Laura per Petrarca: è vero che la sua faccia costringe l'incauto osservatore a distogliere rapidamente lo sguardo per fissarsi subito su qualunque altra cosa per riprender fiato, ma è pur sempre l'unica voce viva della sinistra, caz.....!

(20 Dic 2012)




COSPIRAZIONE E SACRIFICI UMANI DIETRO LE STRAGI?




Riguardo alle stragi apparentemente senza senso che avvengono ogni tanto negli USA e non solo, dobbiamo continuare a credere alla favoletta del solito giovane disturbato o asociale che prende un fucile d'assalto e spara all'impazzata per uccidere decine di persone? dobbiamo continuare a credere a questa fantascienza ripetuta anche in Italia con le lacrime finte di Obama che si tocca l'occhio col dito per simulare commozione?
Oppure dobbiamo iniziare a considerare queste terribili uccisioni omicidi rituali, sacrifici realizzati dalla elite satanica dominante (Illuminati) che spingono all'azione un individuo debole e disturbato e dunque più facilmente manovrabile, reso schiavo come uno zombie attraverso tecnice varie come MONARCH, o MK-ULTRA, che usa ipnosi, sieri della verità, messaggi subliminali, LSD o altre azioni segrete?
Lo stesso trattamento viene eseguito anche su personaggi del mondo dei media, dello spettacolo ecc, ovunque fosse necessario inserire un "agente" in grado di agevolare il processo per la realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale e l'avvento dell'Anticristo, attraverso la diffusione di pensieri, immagini, musica e tendenze sataniche. Qualche nome? Britney Spears, Rihanna, Jay-Z o Lady Gaga.
Consideriamo brevemente la strage avvenuta in un cinema ad Aurora, Colorado, il 20 Luglio 2012, durante la proiezione in anteprima di un film di Batman "The Dark Knight Rises" (Il ritorno del cavaliere nero, già il titolo è tutto un programma) e consideriamo poi l'omicidio misterioso di una ragazza inglese, Tia Sharp, avvenuto il 3 agosto 2012: ebbene la strage del 20 Luglio che è costata 12 morti e 58 feriti è avvenuta esattamente 7 giorni prima dell'inaugurazione delle Olimpiadi di Londra 2012. Tia Sharp, una ragazzina di 12 anni, invece è sparita il 3 Agosto, ed il suo corpo è stato ritrovato il 10 Agosto, solo due giorni in anticipo rispetto alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi.
Nella foto pubblicata vediamo James Homes, ritenuto l'autore della strage di Aurora. Costui è stato paziente psichiatrico, e con il suo gesto ha confessato di aver voluto "essere Joker, la nemesi di Batman" e di essersi tinto i capelli di arancione per assomigliargli.
E' stato riferito che dopo il suo arresto Holmes abbia mostrato comportamenti definiti bizzarri, come fissare per ore un muro o far finta che i sacchetti infilati sulle sue mani per prelevare la polvere da sparo residua fossero dei burattini. Costui è stato inoltre costretto ad indossare una protezione trasparente sul viso dopo che ha cominciato a sputare incessantemente verso i poliziotti penitenziari.
Il capo della polizia di Aurora, Dan Oates, ha affermato che il sospettato ha usato le seguenti armi: un fucile semi-automatico tipo AR-15 calibro 223_Remington, un fucile a canna liscia della Remington Arms modello 870 calibro 12 ed una pistola Glock modello 22 calibro 40 S&W.
Il 23 luglio Holmes si è presentato al tribunale di Centennial di fronte al giudice William B. Sylvester, senza mai proferire parola e senza mai guardare il giudice. Il suo aspetto è stato descritto come "stordito" e "confuso" alimentando le speculazioni sul suo stato mentale, anche se in molti hanno sospettato che fosse sotto sedativo.
Questo individuo sembra non abbia capito assolutamente nulla di quello che era successo, infatti la sola cosa che ha chiesto agli agenti di polizia è come fosse finito il film! Il 26 luglio Holmes si era mostrato molto sorpreso del fatto di essere stato trasportato in prigione, ed ha più volte chiesto agli agenti il motivo per cui si trovasse lì.
Voglio però anche accennare ad una strage, quella di Newtown avvenuta il 14 Dicembre 2012, che sembra proprio appartenere alla stessa matrice, e che è costata la vita a circa 30 persone di cui 18 bambini: quella che è stata effettuata questa volta da un ventenne psicolabile Adam Lanza, affetto dalla sindrome di Asperger, e descritto anche lui come molto chiuso ed asociale.
Qui non posso neanche accennare ai contenuti sfrontatamente satanici del film di Batman "The Dark Knight Rises" e soprattutto delle cerimonie di apertura e chiusura delle Olimpiadi e delle Paraolimpiadi di Londra 2012: chiunque vorrà potrà trovare queste evidenze utilizzando la controinformazione che la rete (grazie a Dio) offre, e salvarsi dalle dalle menzogne dell'informazione ufficiale, che non sa, non capisce e se capisce tace.

Scrive Sandra Barr, autrice di una pagina molto interessante sull'argomento della diffusione del satanismo:

«I confratelli satanici che controllano tutto su questo pianeta sono degli psicopatici che considerano l'umanità intera niente più che una razza da allevamento, mentre le entità malefiche che essi adorano esigono sacrifici di sangue. Essi si nutrono del dolore e delle sofferenze umane e pretendono che noi partecipiamo ai loro rituali. Per migliaia di anni questo è stato il modo in cui hanno mantenuto il potere ed hanno messo in schiavitù la razza umana.
Sfortunatamente per loro c'è stato uno spostamento nella coscienza umana; essi hanno fatto di tutto per nascondere agli uomini i loro riti e sacrifici, ma non hanno potuto fermare il risveglio dell'umanità. Una volta che tu sei in grado di riconoscere i numeri, la geografia e la geometria sacra tanto cara a loro, i veli iniziano a sollevarsi, e come per magia anche quelli più segreti cadono ai tuoi piedi, rivelandosi così l'orrore della loro depravazione.»

Sono convinto che la presa di coscienza degli uomini e delle donne che vivono su questo mondo riguardo a questa terrificante macchinazione possa agire, insieme alla preghiera, come la più potente arma di difesa.

(20-12-2012)

http://truthseeker444.blogspot.it/2012/07/blood-sacrifice-at-aurora-london_31.html



GLI ALBERI CATTIVI

Foto: GLI ALBERI CATTIVI

Gli estremisti della moneta unica hanno un solo punto fermo: "dall'euro non si torna indietro". In questa fermezza ricordano quelle legioni di prelati modernisti che afferrandoti al collo ti dicono: "guai a chi tocca il Vaticano II".
E' crudele però che queste solide convinzioni si scontrino con una realtà a dir poco abominevole: ma anche se il mondo va alla rovina, anche se la Chiesa va alla rovina, anche se l'economia dell'Europa va alla rovina, costoro ti dicono -- e qui è veramente Satana a passargli l'idea -- che non puoi rimpiangere nulla e che tutto l'obbrobrio è comunque il prezzo di una via di perfezionamento!
Ho sentito recentemente un religioso, che poi non è neanche un prete e che ha avuto un successo nel suo "monastero-albergo", spiegabile solo per ciò che la Chiesa è diventata dopo il Concilio (oggi in questa atmosfera caotica sono in molti a tentare una qualche formulazione "originale" del cattolicesimo: in altri tempi costoro si chiamavano eretici!) ho sentito appunto costui lagnarsi della catastrofe del mondo d'oggi, la sua disperazione, la solitudine, la dissacrazione, la blasfemia, le chiese vuote, le vocazioni deserte....
Ma perché questi delusi dalla modernità (come lo fu scandalosamente Paolo VI il quale, dopo aver distrutto la Messa Cattolica nel 1969, nella celebre omelia del 29 Giugno 1972, affermò di avere la sensazione - e come dargli torto! - che "da qualche fessura fosse entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio"!)... perché questi innovatori/distruttori non provano a convincersi che furono essi stessi lo strumento del male, e che potrebbero aver la prova di ciò seguendo il corso del canale di scarico fino al punto da cui origina tutto il liquame maleodorante?
Forse io sono solo un illuso a credere che le cose abbiano una loro causa, una loro origine, e che il marcio vada gettato nel fuoco. Eppure costoro dovrebbero ricordare questo passo di Matteo (7,15-20):
«Guardatevi dai falsi profeti, i quali vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci. Voi li riconoscerete dai loro frutti. Si raccoglie uva dalle spine o fichi dai rovi? Così, ogni albero buono produce frutti buoni; ma l'albero cattivo produce frutti cattivi. Un albero buono non può dare frutti cattivi, né un albero cattivo dare frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto è tagliato, e gettato nel fuoco. Voi dunque li riconoscerete dai loro frutti.»
Ma allora non sarà che questi distruttori ed i loro seguaci anemici ed esauriti, hanno segretamente solo realizzato un'agenda, intesa a creare un mondo tanto unificato quanto abominevole? Una sola cosa è sicura: la loro piantagione di alberi cattivi andrebbe distrutta col fuoco.



Gli estremisti della moneta unica hanno un solo punto fermo: "dall'euro non si torna indietro". In questa fermezza ricordano quelle legioni di prelati modernisti che afferrandoti al collo ti dicono: "guai a chi tocca il Vaticano II".
E' crudele però che queste solide convinzioni si scontrino con una realtà a dir poco abominevole: ma anche se il mondo va alla rovina, anche se la Chiesa va alla rovina, anche se l'economia dell'Europa va alla rovina, costoro ...ti dicono -- e qui è veramente Satana a passargli l'idea -- che non puoi rimpiangere nulla e che tutto l'obbrobrio è comunque il prezzo di una via di perfezionamento!
Ho sentito recentemente un religioso, che poi non è neanche un prete e che ha avuto un successo nel suo "monastero-albergo", spiegabile solo per ciò che la Chiesa è diventata dopo il Concilio (oggi in questa atmosfera caotica sono in molti a tentare una qualche formulazione "originale" del cattolicesimo: in altri tempi costoro si chiamavano eretici!) ho sentito appunto costui lagnarsi della catastrofe del mondo d'oggi, la sua disperazione, la solitudine, la dissacrazione, la blasfemia, le chiese vuote, le vocazioni deserte....
Ma perché questi delusi dalla modernità (come lo fu scandalosamente Paolo VI il quale, dopo aver distrutto la Messa Cattolica nel 1969, nella celebre omelia del 29 Giugno 1972, affermò di avere la sensazione - e come dargli torto! - che "da qualche fessura fosse entrato il fumo di Satana nel tempio di Dio"!)... perché questi innovatori/distruttori non provano a convincersi che furono essi stessi lo strumento del male, e che potrebbero aver la prova di ciò seguendo il corso del canale di scarico fino al punto da cui origina tutto il liquame maleodorante?
Forse io sono solo un illuso a credere che le cose abbiano una loro causa, una loro origine, e che il marcio vada gettato nel fuoco. Eppure costoro dovrebbero ricordare questo passo di Matteo (7,15-20):
«Guardatevi dai falsi profeti, i quali vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci. Voi li riconoscerete dai loro frutti. Si raccoglie uva dalle spine o fichi dai rovi? Così, ogni albero buono produce frutti buoni; ma l'albero cattivo produce frutti cattivi. Un albero buono non può dare frutti cattivi, né un albero cattivo dare frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto è tagliato, e gettato nel fuoco. Voi dunque li riconoscerete dai loro frutti.»
Ma allora non sarà che questi distruttori ed i loro seguaci anemici ed esauriti, hanno segretamente solo realizzato un'agenda, intesa a creare un mondo tanto unificato quanto abominevole? Una sola cosa è sicura: la loro piantagione di alberi cattivi andrebbe distrutta col fuoco.

(5 gennaio 2012)


IL DIALOGO CON IL SERPENTE

Foto: IL DIALOGO CON IL SERPENTE

.. eh sì, di strada ne ha fatta tanta la Chiesa  dal tempo dei ceppi dei Domenicani, dai tempi dei roghi di Bellarmino! Una ventata liberatoria, un po' come quando finì la Seconda Guerra Mondiale e la gente si riversò sulle piazze a far festa insieme ai "liberatori". 
L'ultimo Santo che visse i tempi cupi della Chiesa prima della liberazione fu Padre Pio, San Pio, ed in effetti nessuno rimpiange la sua visione così  severa, così  antiquata...
Ecco! oggi invece una gioia irresistibile  riempie le chiese che sono come discoteche : insomma da dopo il Vaticano II il serpente (vedi foto al post precedente) non è più un nemico, ma, e questo è molto  importante,  un interlocutore a cui mai, mai faremo mancare il dialogo, l'accoglienza!!

.. eh sì, di strada ne ha fatta tanta la Chiesa dal tempo dei ceppi dei Domenicani, dai tempi dei roghi di Bellarmino! Una ventata liberatoria, un po' come quando finì la Seconda Guerra Mondiale e la gente si riversò sulle piazze a far festa insieme ai "liberatori".
L'ultimo Santo che visse i tempi cupi della Chiesa prima della liberazione fu Padre Pio, San Pio, ed in effetti nessuno rimpiange la sua visione così severa, così antiquata...
Ecco! oggi invece una gioia irresistibile riempie le chiese che sono come discoteche : insomma da dopo il Vaticano II il serpente (vedi foto al post precedente) non è più un nemico, ma, e questo è molto importante, un interlocutore a cui mai, mai faremo mancare il dialogo, l'accoglienza!!
(3 Gennaio 2012)

 


 


 

Tutti i diritti riservati 2012 - www.alessandroguzzi.com