Categoria: Scritti astrologici (Pagina 1 di 2)

In questa sezione, idealmente dedicata a Luca Gaurico, il grande astrologo che lavorò per Papa Paolo III , sono raccolti alcuni scritti astrologici, l’ultimo dei quali risale al 2007. Sommariamente sono presenti: un’errata corrige per il volume “Trutina Hermetis” pubblicato presso Nuovi Orizzonti a Milano nel 1994; alcune appendici al volume “I ritorni solari in astrologia” pubblicato dalle Edizioni Capone a Torino nel 2004; un libro originale: “L’Equivalente Lunare” che è stato pubblicato solo in formato elettronico; e l’intera traduzione in italiano di un volume di Alan Leo: “La chiave del tuo oroscopo” che l’Autore alcuni anni fa ha donato alla comunità astrologica italiana.

Urano e Plutone nell’equilibrio evolutivo

ESSERE PRONTI ALLA TRASFORMAZIONE, ESSERE CAPACI DI CREATIVITA’

L’artista sperimenta nell’atto creativo uno schema funzionale della mente che appartiene evidentemente a tutti gli uomini, ma che nel suo caso diventa più evidente, più vistoso. L’uomo creativo è carico di un’energia molto superiore rispetto a quella che gli sarebbe necessaria per assolvere alle funzioni finalizzate all’apprestamento ed alla conservazione delle strutture inerenti la vita, che si configurano essenzialmente come costituzione, conservazione e miglioramento delle condizioni materiali.

In effetti il principio della trasformazione è il punto dolente di questo processo in quanto se la vita è tanto più apparentemente equilibrata quanto più è strutturata, la trasformazione e dunque il configurare il proprio essere nel mondo secondo moduli sempre più individualizzati, diventano più che altro un rischio, un fattore piuttosto problematico. Ma il processo del vivere è occultamente intriso della necessità della trasformazione, e dunque volente o nolente l’uomo per vivere armonicamente deve assecondare il processo trasformativo accettando di lasciare una certa zona del suo universo predisposta a trasformazioni anche radicali.


Nella simbologia astrologica questo fattore rivoluzionario che tende a realizzare un cammino quanto più possibile individuale, ovvero scollegato rispetto a moduli standard è rappresentato dalla funzione del pianeta Urano, che scoperto da Herschel nel 1781 annunciò la Rivoluzione francese.

Simbolicamente e sul piano individuale Urano ha il compito di rendere possibile all’uomo moderno la ricerca di un ideale di vita e di coscienza ben lontano dalla ripetizione di moduli sociopsicologici standard che vengono imposti dalla famiglia, dalla società, dalle convenienze….Religione tradizionale, finalità, pensiero vengono messi in crisi da Urano, e attraverso questa crisi di rivalutazione integrale l’uomo può liberarsi da ciò che ha creduto essere vero, solido, inalienabile, di granito e avviarsi verso una specificazione sempre più precisa di ciò che come individuo particolare davvero crede, predilige, vuole essere.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (1)

Alan Leo “La chiave del tuo oroscopo”

TRADUZIONE E REVISIONE DI ALESSANDRO GUZZI

CAPITOLO I

L’ASCENDENTE ED IL SEGNO CHE SORGE

Con il termine Ascendente viene chiamata la Prima delle Dodici Case dell’oroscopo.

Esso è situato ad Est rispetto al luogo di nascita, ed il suo inizio o cuspide coincide con l’Orizzonte orientale. Il segno che sorge è quel segno dello Zodiaco che alla nascita occupa la cuspide stessa dell’Ascendente.

Generalmente questo segno zodiacale è il più importante dell’intero oroscopo e fornisce una descrizione in termini generali dell’aspetto fisico e del carattere di una persona, sebbene tali connotazioni siano suscettibili di variazione in relazione alla posizione dei pianeti, e specialmente del Signore dell’oroscopo e di quel pianeta o di quei pianeti che stanno sorgendo o sono vicini all’Ascendente.

1. L’Ariete sorgeva alla tua nascita. Questo è un segno cardinale, mobile e di fuoco, che fornisce tanta energia ed attività sia fisica che mentale, molto impulso ed entusiasmo, e porta tanti cambiamenti nel corso della vita.

Tu sei coraggioso, intraprendente, sincero ed estroverso.

Puoi affrontare le difficoltà con prontezza ed eroismo, e dal momento che sai cosa vuoi ti senti raramente perso riguardo a ciò che occorre dire o fare nel momento in cui tu sia chiamato a decidere. Sei ambizioso, confidi in te stesso ed ami l’avventura, e per queste tue qualità e soprattutto per la fiducia che hai in te stesso sei destinato ad avere partita vinta nel mondo. Tu ami tanto la tua libertà ed indipendenza, e stai male ogni qualvolta ti senti impedito, coartato o limitato nelle tue azioni.

Sei generoso e pronto a rispondere al richiamo delle emozioni. Sei uno zelante e disponibile protettore di chiunque solleciti la tua compassione. La maggior parte dei tuoi guai verranno proprio dalla fretta e dall’impulsività quando interferiranno nelle azioni, nei giudizi o nei sentimenti. In qualche misura ti manca una certa freddezza, prudenza ed autocontrollo, e per te non è facile lasciar spazio agli altri anche nel caso in cui la giustizia o la prudenza lo consiglierebbero. Marte governa questo segno.

2. Il Toro sorgeva alla tua nascita. Questo è un segno fisso e di terra. Sei amabile ed affettuoso, amante dei piaceri e della bellezza. Il segno del Toro dona spesso amore per la musica e per l’arte, con notevole gusto per i colori, per la melodia, per i vestiti, per gli ornamenti e l’eleganza in generale. Sei calmo, controllato, fermo e volitivo; amante della pace, dell’armonia e della quiete. Hai anche una


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

Introduzione ai Ritorni Solari

In Italia siamo abituati a chiamarli “Rivoluzioni solari”, ma in inglese sono detti Solar Returns — “Ritorni solari” — quei grafici astrologici che vengono calcolati per la data del compleanno di un individuo.

In effetti quella dei Ritorni solari è una tecnica previsionale che fa parte del corredo tradizionale dell’astrologia1, e che in questi ultimi anni è divenuta sempre più popolare tra gli astrologi ed i loro clienti, fino a diventare quasi un’ossessione che può fomentare — se usata male — inutili speranze ed altrettanti inutili paure. Ma vediamo brevemente cosa sono le carte di Ritorno solare, rimandando il lettore che volesse approfondire la questione alla lettura del mio libro sull’argomento2.

Il Sole, negli oroscopi di ciascuno di noi, occupa un certo grado, minuto e secondo di un certo segno astrologico; ad esempio io sono nato con il Sole a 26°47’23” di Leone. Ogni anno in un certo giorno — che, per precisi motivi astronomici, non è affatto detto che sia quello del compleanno — ma anche quello ad esso precedente o seguente, e ad una certa ora, il Sole “ritorna” sulla sua esatta posizione natale.

Si calcola per quell’ora e per il luogo in cui si risiede in quel momento3, una carta astrologica che rappresenta appunto il Ritorno del Sole annuale e che, proprio per questo, rappresenta una sorta di potente ricarica energetica, o una “rinascita” con la quale affrontiamo l’anno che si apre con il nostro compleanno.

Dunque le carte di Ritorno solare possiedono una capacità previsionale di un anno, ovvero possono dare indicazione delle tendenze in atto che si manifesteranno fino al compleanno successivo.

In effetti la carta del Ritorno solare è un crogiuolo di forze che contiene due livelli simbolici: un primo livello che potremmo chiamare immanente indica le condizioni in cui ci troviamo proprio in quel momento, al Ritorno del Sole transitante sul Sole natale, ed in questo senso descrive circostanze esterne, persone, condizioni emotive, problemi e tutto ciò che costella il nostro universo in quella giornata compreso il clima; un secondo livello che potremmo chiamare trascendente descrive e determina l’intero anno fino al compleanno successivo.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

I Ritorni Solari: appendice 3 – L’Oroscopo Progresso

CONNESSIONI SEGRETE TRA DUE DIMENSIONI SIMBOLICHE STRETTAMENTE COLLEGATE

Nel mio recente volume sui Ritorni solari astrologicil, ho molto insistito sulla questione di una concentricità gerarchica di tipologie diverse di temi oroscopici che partendo da un centro si sviluppano come gli anelli di un albero sempre più verso l’esterno.

Il centro, per quanto ne sappiamo, è il tema natale, anche se quello di concepimento calcolabile con la Trutina Hermetis, può rappresentare in effetti un livello ancora più profondo e pre-corporeo dell’esistenza individuale.

La nascita, altresì, non è da considerarsi un istante, sia esso quello del taglio del cordone ombelicale, del primo vagito o altro. E’ più un processo di azioni e circostanze complesse che chi ha assistito ad un parto conosce bene.

Quale di tutte queste azioni sia da considerarsi quella fondamentale a determinare l’istante esatto è un mistero, perché sono sicuro che tale azione o evento può differire da individuo ad individuo.

Sono portato a credere che non siano le azioni a determinare l’istante, ma che sia l’istante a determinare l’azione e dunque l’evento, un po’ come quando Steiner, sovvertendo poeticamente e misticamente la logica materialistica, dice che non è il cuore a pulsare il sangue, ma il sangue a far muovere il cuore.

La teoria di fondo del mio libro sui Ritorni solari è che una carta di Ritorno solare è un’entità simbolica autosufficiente e che, appunto in base a ciò, tale carta comprenda in teoria tutto il corredo simbolico che diverrà il “destino” di una anno di vita, fino al compleanno successivo.

Ho chiamato questo livello interpretativo immediato “chiave annuale o del cerchio minore”, mentre per approfondire i significati simbolici e per indagare i risvolti profondi su quel certo individuo che stiamo studiando, consigliavo un’interpretazione fondata sulla correlazione del tema del Ritorno con il tema natale, peraltro diffusissima tra gli astrologi, ed avevo chiamato questo livello interpretativo “chiave radicale o del cerchio maggiore”2.

E’ evidente che il tema del Ritorno solare nella sua apparente semplicità, di per sé contenga tutta la tematica di vita dell’anno a venire, proprio perché in astrologia non esiste un dettaglio che non sia omologo al contesto nel quale è inserito, e con questo si potrebbe afferire che persino dalla posizione di Chirone o della Luna Nera si potrebbe risalire a moltissime condizioni generali del soggetto-uomo da studiare. La parte, anche la più “insignificante”, è


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

I Ritorni Solari: appendice 2

LA PREPARAZIONE ALL’ANNO

Come affrontare il compleanno astrologico

A tutto ci si deve abituare.

Quando viene gradualmente l’estate, o qualunque altra stagione, anche noi gradualmente ci dobbiamo abituare ai cambiamenti che avvengono nel nostro corpo e nella nostra psiche.

Alcuni di questi cambiamenti avvengono in una modalità a cui la coscienza non partecipa affatto, e sono quelle risposte che il corpo dispone nella sua autonomia di funzionamento.

Altri che generalmente vanno considerati come adattamenti del pensiero ai rivolgimenti imposti dalle circostanze naturali, avvengono con la partecipazione attiva della coscienza che in qualche modo seleziona comportamenti e tendenze.

L’uomo contemporaneo con climatizzatore in casa ed in auto, e con il suo flusso ininterrotto di notizie TV, crede di vivere un eterno presente, e crede di essere perennemente come avvolto da una protezione a prova di agenti esterni.

Ma non c’è niente di più falso: possiamo anche non percepire il caldo o il freddo, l’umido o il secco, grazie ad apparecchiature sempre più sofisticate, ma non dimentichiamo che queste variazioni visibili del “tempo” (misurabili dagli strumenti scientifici) non sono che la controparte di condizioni ben più vaste che agiscono a livelli sempre più profondi.

Abbiamo perduto la capacità di guardare le cose nell’insieme, di cogliere il piano simbolico non come una mera forma di ermeneutica astratta, ma come una segnaletica compenetrata alle nostre vite.

Il Libro dei Mutamenti, il famoso I Ching, che è propriamente una cosmologia mitica, e dunque un’astrologia, rivela l’identità tra condizioni stagionali, e dunque condizioni climatiche, e condizioni effettive dell’uomo, psicologiche ed esistenziali.

Il primo passo dunque per comprendere l’astrologia sarebbe quello di studiare il corso delle stagioni, prima di tutto dal punto di vista climatico rispetto al luogo della propria residenza, e poi dal punto di vista della vita degli uomini che nella località conformano le loro attività in relazione al corso delle stagioni.

Il modello base ed ancestrale di tutto il senso simbolico dell’attività umana risiede nell’attività agricola, che in cogente relazione con la terra, è segnata da una ciclicità strettamente naturale.

Oggi, con le nuove acquisizioni della scienza e della tecnologia sarà anche possibile travalicare le stagioni ed avere magari le pesche a gennaio (contaminate geneticamente dalle fragole e dal tonno!), ma quei frutti saranno segnati dall’inverno in ogni caso: le nostre condizioni interiori e fisiche saranno invernali, e dunque il significato dell’esperienza del mangiarli (che è quello che conta) sarà invernale.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

I Ritorni Solari: appendice 1 – I Ritorni Solari ed i gradi Zodiacali

INTRODUZIONE AI RITORNI SOLARI SIMBOLICI

La dinamica dei gradi zodiacali

Più ci si addentra nell’osservazione della correlazione tra simbolismo astrologico ed effetti sul nostro piano terrestre, più ci si accorge che un elemento base di tale manifestazione è quello di esprimersi in un movimento continuo.

La continuità non fa scattare in avanti le lancette dell’orologio cosmico neanche per tratti tanto piccoli da essere invisibili all’occhio umano, ma si dovrebbe immaginare il massimo dell’elasticità e della fluidità. Nella fluidità il viaggio della linea da A a B è omogeneo, puro movimento continuo. Pensiamo ad esempio al susseguirsi delle stagioni, che avviene con gradualità, e questa gradualità è caratterizzata in natura dal lento ritrarsi delle caratteristiche della stagione che va a finire, e contemporaneamente dal lento manifestarsi delle caratteristiche della stagione che sta subentrandol.

In questa luce anche l’istante del Ritorno Solare non va considerato come isolato, come una fatidica ora x che sposta in modo improvviso il tragitto ed il significato del prima e del dopo. L’istante del Ritorno solare è preceduto da tutta la storia della propria vita che si è dipanata fino a quel momento, ed è seguito da tutto ciò che vivremo successivamente.

In esso sono iscritti l’esito e le conseguenze di scelte, vicissitudini ed eventi che si sono realizzati fino a quel momento. L’eclittica è un cerchio attraverso il quale viaggia il nostro Sole apparente nell’anno ed è costituita da 360 Gradi. La simbologia di questi Gradi costituisce una storia che si dipana dal Primo di Ariete fino al Trentesimo di Pesci.

Anche i Gradi non vanno dunque pensati come entità tra loro distaccate ed indipendenti, ma come stazioni in cui ciò che precede è la premessa, e ciò che segue è la conseguenza di uno di essi. Da questo punto di vista Rudhyar2 volle applicare un ordine ai 360 Gradi dello Zodiaco, che potesse svelare il senso profondo del loro dipanarsi, del loro succedersi.

Per Rudhyar i 360 Gradi dello Zodiaco si suddividono in 72 sequenze di 5 Gradi ciascuna.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

 Trutina Hermetis FAQ (chiarimenti)

Un amico, acuto ricercatore astrologico, mi ha inviato questa serie di domande a cui rispondo volentieri.

L’argomento principale è quello molto difficile e controverso della Trutina Hermetis, sul quale alcuni anni fa ho scritto e pubblicato una mia ricerca.

Ho pensato di rendere disponibili queste mie risposte a beneficio dei lettori, e per offrire argomenti in più alla ricerca ed al pensiero di tutti gli interessati, su di una materia molto trascurata ed affascinante dell’universo astrologico.

Infine alcune domande riguardano il significato della Parte di Fortuna nelle carte di Ritorno solare.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

Introduzione all’astrologia dei gradi

LA TASTIERA INCOMMENSURABILE

Un Grado Zodiacale è la trentesima parte di un Segno, e ciascun Segno è la dodicesima parte dell’intera Eclittica, il percorso annuale del Sole apparente intorno alla terra. Ma un Segno è anche divisibile per tre, cosa che da luogo ai Decani, o per 2,5, partizione che da luogo ai Dwadasamsas, i quali – in ciascun segno zodiacale – riproducono la sequenza completa di tutti i segni.

Queste indicazioni servono a comprendere che in Astrologia la parte è integrale rispetto al tutto, è teoricamente completa rispetto al tutto, è una miniatura o riproduzione in scala dell’intero: oggi si potrebbe dire un frattale. Il grado zodiacale è dunque una realtà definita, viva, palpitante.

I 30 gradi di un Segno sono le 30 Vibrazioni attraverso cui il Segno è e si esprime nel suo insieme. Non è “indifferente” avere il Sole a 4°25’28” Aquario o a 5°30’17” dello stesso segno. Il Sole nel primo caso occuperà il 5° grado Aquario, nel secondo caso occuperà il 6° grado dello stesso segno. Questo avviene in quanto un grado zodiacale inizia a 0°00’00” e termina a 0°59’59”, così che un pianeta o punto a 0°21’12” apparterrà al 1° grado, un altro a 1°00’01” apparterrà al 2° grado, ecc.

Che un pianeta o punto occupino un certo grado significa che partecipano a quella particolare vibrazione che quel grado è ed esprime. Vibrazione significa: complessità simbolica che sviluppa una determinata tendenza energetica, carattere, destino.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

Astrologia della ristorazione

Un Grado Zodiacale è la trentesima parte di un Segno, e ciascun Segno è la dodicesima parte dell’intera Eclittica, il percorso annuale del Sole apparente intorno alla terra.

Ma un Segno è anche divisibile per tre, cosa che da luogo ai Decani, o per 2,5, partizione che da luogo ai Dwadasamsas, i quali – in ciascun segno zodiacale – riproducono la sequenza completa di tutti i segni. Queste indicazioni servono a comprendere che in Astrologia la parte è integrale rispetto al tutto, è teoricamente completa rispetto al tutto, è una miniatura o riproduzione in scala dell’intero: oggi si potrebbe dire un frattale.

Il grado zodiacale è dunque una realtà definita, viva, palpitante. I 30 gradi di un Segno sono le 30 Vibrazioni attraverso cui il Segno è e si esprime nel suo insieme. Non è “indifferente” avere il Sole a 4°25’28” Aquario o a 5°30’17” dello stesso segno.

Il Sole nel primo caso occuperà il 5° grado Aquario, nel secondo caso occuperà il 6° grado dello stesso segno. Questo avviene in quanto un grado zodiacale inizia a 0°00’00” e termina a 0°59’59”, così che un pianeta o punto a 0°21’12” apparterrà al 1° grado, un altro a 1°00’01” apparterrà al 2° grado, ecc. Che un pianeta o punto occupino un certo grado significa che partecipano a quella particolare vibrazione che quel grado è ed esprime.

Vibrazione significa: complessità simbolica che sviluppa una determinata tendenza energetica, carattere, destino.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)

Trutina Hermetis. Un esempio di calcolo Giacomo Leopardi

Leopardi

Per venire incontro alle richieste che mi sono pervenute da parte di lettori che mi sollecitano a spiegare alcuni passaggi del calcolo della Trutina Hermetis, ho deciso di pubblicare la risposta ad una di esse (quella al Sig. R. Scerni), nella quale si chiedevano ragguagli sul calcolo in questione in relazione al tema natale di Giacomo Leopardi.

Il nostro poeta è nato a Recanati del 29 giugno 1798, pare intorno alle 19h30′.

Preferisco adottare quest’ora natale in alternativa alle 19:00, perché un AS alla fine del Sagittario è a mio giudizio del tutto fuori luogo per il poeta di Recanati. L’ora riferita è da intendersi (suppongo) come ora locale, in quanto l’ora CET in Italia è stata assunta il 1/1/1893.

Dunque dal momento che Recanati è a 13°32′ Est, la sua ora locale è di 5’52” indietro rispetto a quella del meridiano dell’Europa centrale (che passa esattamente per Catania). Dunque prima di tutto, per impostare il calcolo dobbiamo lavorare con un’ora CET che, assumendo la nascita di Leopardi alle 19h30′ locali, diviene 19h35’52” CET che arrotondiamo a 19h36′.


Leggi l’articolo completo e scarica pdf

Like (0)
« Articoli meno recenti

© 2022 Alessandro Guzzi

Made with ❤ by Veronica PieralisiSu ↑